Le soluzioni iperconvergenti sono strettamente correlate al processo di virtualizzazione e permettono una gestione semplificata dei software che consente anche ai non addetti ai lavori di comprenderne il funzionamento e godere di tutti i benefici offerti.

Caratteristiche

  • Uso di componenti standard, definite commodity a basso costo unitario; 
  • Virtualizzazione completa di hardware, storage, networking: le componenti fisiche diventano pool di risorse virtualizzate;
  • Unica console di gestione ed elevato livello di automazione delle configurazioni, in ottica Software Defined Data Center;
  • Ottimizzazione del rapporto performance/costi dello storage utilizzando in modo combinato SDD e HDD;
  • Funzionalità embedded di data management: compressione e deduplica di dati, backup/restore, replica remota e disaster recovery;
  • Gestione delle failure di singoli componenti hardware con redistribuzione automatica dei carichi di lavoro.
  • Le console di gestione dei sistemi iperconvergenti in molti casi permettono inoltre di gestire anche componenti infrastrutturali “legacy”.

Vantaggi

  • one-stop-shop: semplificazione del processo di acquisto
  • velocità di setup: si semplifica la configurazione di tutte le sue componenti
  • elevata scalabilità orizzontale e aumento del tasso di utilizzo delle risorse grazie all’uso di moduli standard a basso costo e alla virtualizzazione di tutte le componenti infrastrutturali
  • consentono una migrazione graduale dall’infrastruttura legacy, beneficiando comunque di una gestione unificata in ottica Sddc
  • semplificazione della gestione: grazie alla console univa e all’elevata automazione, non sono più necessarie risorse fortemente specializzate sulle singole componenti infrastrutturali
  • semplificazione supporto: unico interlocutore